Il contrario dell’amore è la paura - Riflessioni sul cattolicesimo di oggi

Cattolici oggi
Vai ai contenuti

Il contrario dell’amore è la paura

Il contrario dell'amore è la paura

Un giorno nella chiesa del Sacro Cuore, quando c'era ancora don Severino, espresse questo bellissimo concetto.
“Il contrario dell'amore è la paura”.
Normalmente infatti se facciamo questa domanda e si chiede che cosa sia il contrario della parola amore tutti ovviamente risponderebbero: ”l'odio” e in effetti non sarebbe nemmeno sbagliato.

Allora perché Severino dette quest'altra risposta?
Se ci pensiamo bene Severino infatti aveva ragione poiché è l'amore, la base della nostra vita.
Amore vuol dire sacrificio, vuol dire disponibilità, accoglienza, rispetto per il prossimo,.....ma anche sincera fiducia in noi stessi rapportandoci con gli altri
senza pregiudizi o sensi di inferiorità.
In breve, l'amore è  il fondamento senza il quale vivremmo in un mondo di lupi, di angosce e di perenni egoismi e contrapposizioni.

E' sulla base dell'amore che dovete vivere, non tanto per fare “i bravi cristiani” ma per vivere felici in un mondo che  deve esservi amico e non ostile.
Non ci sono poi alla fine tante regole per ottenere la felicità.
In un'altra parte di queste riflessioni, ho parlato delle “mani” in senso figurato ed in specie di chi è sempre “contro” con i pugni chiusi o di chi è sempre in “sospetto”, con “le mani avanti”.

Sicuramente queste persone, non accettando mai, ma anzi difendendo sempre e prima di tutto i loro egoismi, non sono persone in grado di amare.
Quando allora tutto quello che ci circonda lo vedi ostile e sempre interessato e con “secondi fini” vivi o no nella paura?

E' importante fare le nostre esperienze ed in queste, dalla vita e dallo stare insieme agli altri, avremo esperienze belle e positive ma anche delle delusioni.
Ricordiamoci allora che anche se troveremo nella vita, tanti che ci stringeranno i pugni, non abbandoniamoci al pessimismo.
Pensiamo che basterà una sola persona che nella vita ci stringerà le mani aprendo il suo cuore per cancellare ogni delusione e “scoprire” alla fine il loro segreto: "amare."
Vieri




07/04/2019
Torna ai contenuti