Preghiere - Riflessioni sul cattolicesimo di oggi

Cattolici oggi
Vai ai contenuti

Preghiere



Preghiera personale

Dio Padre, Creatore e Signore dell’Universo, grazie.
Grazie per questa vita che mi hai donato, per questo giorno che mi darai e per l’amore che mi circonda.
Possa anch’io essere in  grado di donare e ricevere, anche oggi, da Te ulteriori certezze .
Infondimi più fede e liberami, in questo cammino, da ogni male e da ogni tentazione
per operare sempre secondo la Tua volontà.
Perdonami dei miei peccati e quando sfiorerò un giorno la tua veste,
ti prego, rivolgi il tuo sguardo anche verso di me.
Amen

Viran



SIGNORE, fa’ di me uno strumento della tua pace.

Dove c’è odio, io porti amore.
Dove c’è discordia, io porti l’unione.
Dove c’è errore, io porti la verità.
Dove c’è dubbio, io porti la fede.
Dove c’è disperazione, io porti la speranza.
O Divino Maestro, che io non cerchi tanto di essere consolato quanto di consolare.
Non di essere compreso quanto di comprendere.
Non di essere amato, quanto di amare.
Infatti: donando si riceve.
Dimenticandosi si trova comprensione.
Perdonando si è perdonati.
Morendo si risuscita alla vera Vita.

San Francesco d’Assisi



Il valore di un sorriso

Un sorriso non costa nulla ma vale molto.
Arricchisce chi lo riceve e chi lo dona.
Non dura che un istante, ma il suo ricordo è talora eterno.
Nessuno è così ricco da poterne fare a meno.
Nessuno è così povero da non poterlo dare.
In casa porta felicità,
nella fatica infonde coraggio.
Un sorriso è segno di amicizia.
Un bene che non si può comperare ma solo donare.
Se voi incontrerete chi un sorriso non vi sa dare, donatelo voi.
Perchè nessuno ha tanto bisogno di un sorriso,
come colui che ad altri darlo non sa.

(P. Faber)



Polline e conchiglie

Prendi in mano la tua vita e libera sarà
non lasciarla senza strada si disperderà:
senza un orizzonte senza stelle da guardare,
senza gli occhi grandi di un bambino o di un amore;
senza un nodo in gola da potersi perdonare
senza un tonfo al cuore per un volto da incontrare.
Prendi in mano la tua vita e libera sarà
metti un sogno in cima al cuore e ti si fermerà:
senza un'amicizia per poter ricominciare,
senza una promessa da riuscire a mantenere;
senza una cometa che ti mostri dove andare,
senza l'incredibile speranza dell'amore



Preghiera di Don Tonino Bello

Voglio ringraziarti Signore,
per il dono della vita;
ho letto da qualche parte
che gli uomini hanno un'ala soltanto:
possono volare solo rimanendo abbracciati.
A volte, nei momenti di confidenza,
oso pensare, Signore,
che tu abbia un'ala soltanto,
l'altra la tieni nascosta,
forse per farmi capire
che tu non vuoi volare senza di me;
per questo mi hai dato la vita:
Perché io fossi tuo compagno di volo,
insegnami, allora, a librarmi con Te.
Perché vivere non è trascinare la vita,
non è strapparla, non è rosicchiarla,
vivere è abbandonarsi come un gabbiano
all'ebbrezza del vento,
vivere è assaporare l'avventura della libertà,
vivere è stendere l'ala, l'unica ala,
con la fiducia di chi sa di avere nel volo
un partner grande come Te.
Ma non basta saper volare con Te, Signore,
tu mi hai dato il compito di abbracciare anche il fratello
e aiutarlo a volare.
Ti chiedo perdono, perciò,
per tutte le ali che non ho aiutato a distendersi,
non farmi più passare indifferente
vicino al fratello che è rimasto con l'ala, l'unica ala,
inesorabilmente impigliata nella rete della miseria e della solitudine
e si è ormai persuaso
di non essere più degno di volare con Te.
Soprattutto per questo fratello sfortunato dammi,
o Signore,
un'ala di riserva.




Le orme sulla sabbia

Ho sognato che camminavo
in riva al mare con il Signore
e rivedevo sullo schermo del cielo
tutti i giorni della mia vita passata.
E però ogni giorno trascorso
apparivano sulla sabbia due orme:
le mie e quelle del Signore.
Ma in alcuni tratti ho visto una sola orma,
proprio nei giorni
più difficili della mia vita.
Allora ho detto: "Signore
io ho scelto di vivere con te
e tu mi avevi promesso
che saresti stato sempre con me.
perchè mi hai lasciato solo
proprio nei momenti più difficili?
E Lui mi ha risposto:
"Figlio lo sai che ti amo
e non ti ho abbandonato mai:
i giorni nei quali
c'è soltanto un'orma sulla sabbia
sono proprio quelli
in cui ti ho portato in "braccio".

Margaret Fishback Powers



07/04/2019
Torna ai contenuti